IL PROGRAMMA

Proteggere l’azienda dalle situazioni di crisi che possono verificarsi a seguito di un sinistro significa mettere in atto una serie di attività che sono di esclusiva pertinenza del Broker di assicurazioni, come specificatamente definito dall’art. 120 del D.Lgs. 209 e dall’art. 48 del regolamento ISVAP n° 6/2005, e che ne caratterizzano la figura professionale. Tali attività, dovute all’azienda, rappresentano l’essenza del servizio di brokeraggio.

Rientrano nell’ambito della consulenza qualificata prestata dal broker le seguenti attività:

  • analisi e identificazione dei rischi, indispensabili per conoscere le aree di rilevante criticità e valutarne l’esposizione a fattori che possono essere causa di una sensibile depressione economica;
  • analisi e verifica dei contenuti delle polizze assicurative esistenti;
  • assistenza per la redazione di clausole speciali o di interi capitolati;
  • comparazione delle offerte presentate dagli assicuratori;
  • gestione amministrativa e svolgimento dei relativi adempimenti contabili;
  • aggiornamento costante dei contratti in base all’andamento del mercato assicurativo e degli orientamenti della giurisprudenza.

Il broker è inoltre particolarmente competente in alcuni settori che, pur non caratterizzando la professione, rappresentano il naturale e significativo completamento delle attività precedenti:

  • analisi delle polizze di fornitori e valutazione degli obblighi da porre a carico di terzi;
  • supporto professionale per la verifica degli adempimenti contrattuali delle Compagnie anche in relazione a rapporti pregressi;
  • gestione di sinistri pendenti alla data di conferimento dell’incarico;
  • assistenza operativa per la corretta gestione del sinistro in tutte le sue fasi;
  • coordinamento degli interventi di tecnici e periti al fine di ridurre i tempi di accertamento ed accelerare il ripristino;
  • verifica dei criteri di valutazione, della equità e della rapidità del risarcimento.

Il broker può inoltre fornire, dietro pagamento di un adeguato corrispettivo, i seguenti servizi professionali:

  • accesso alla piattaforma automatizzata per la consultazione e la gestione di polizze e sinistri;
  • formazione al personale per ampliare le conoscenze tecnico-assicurative;
  • gestione dei sinistri in autoritenzione rispetto alla copertura assicurativa.

Infine il broker è in grado di prestare consulenza per ulteriori attività indirettamente collegabili alla gestione del rischio che tuttavia esulano dalle sue competenze professionali. Evidenziamo, a titolo di esempio, la gestione di sinistri attivi, le attività di stima di beni, le perizie di parte.